venerdì 30 maggio 2008

Mickey incontra Sergej

Sergej Ejzenstejn nel 1930 si fa fotografare a braccetto con Walt a Los Angeles...E' un'immagine sconvolgente. Che ci fa il regista della Corazzata Potemkin, di Ottobre, di Sciopero, il teorico del cinema mentale, il formalista, il genio del montaggio insieme al papà di Mickey Mouse? Un'associazione a delinquere. Entrambi violeranno l'ordine delle linee, della luce e dei suoni, saranno complici nel disegnare il reale. Disney entrerà nelle lezioni universitarie dell"ebreo moscovita"come modello ideale per il gioco dell'impossibile.

...Ejzenstejn è sbarcato il 12 maggio 1930 a New York diretto verso la California, dove sogna d'incontrare i miti dell'America, i protagonisti e gli eroi di una "Tragedia americana", il film che gli aveva commissionato la Paramount. Finirà per stringere soltanto la mano virtuale di Mickey Mouse. L'incontro con Walt è l'unico, o quasi, che ricorderà con piacere...Lo citerà nei suoi scritti come "il più interessante regista americano"...
Walt Disney è il solo con cui si sente a suo agio in mezzo alle detestabili cerimonie e agli abiti da sera mentre lui se ne va in giro col berretto da operaio russo e dà della "stupida" a Greta Garbo, quando gli chiede chi è un certo Lenin. Il comunista di Mosca snobba le star, evita le occasioni mondane, e fa un'eccezione oltre che per Disney, per Charlie Chaplin...Charlot e Mickey Mouse si assomigliano, dirà, sono due anticonformisti hollywoodiani, due indipendenti contro le major.

Al grido "cane rosso", "assassino e brigante bolscevico", "una grave minaccia per gli Stati Uniti", l'America antisemita e reazionaria chiede l'espulsione dagli Stati Uniti di Ejzenstejn che il 23 ottobre 1930 romperà l'accordo con la Paramount. Cacciato dalla parte più nera di Hollywood, non solo condividerà il trattamento riservato a Chaplin, anche lui"cane rosso" espulso dagli States, ma dirà del comune amico Walt Disney:"La sua arte è magnifica e allegra, scintilla di forme ricercate e brilla di una purezza accecante" Un'arte dai "trilli infinitamente inquietanti".



Ho voluto riportare qualche pezzo, a mio avviso molto interessante, di "Walt Disney-Prima stella a sinistra" di Mariuccia Ciotta...Buon fine settimana a tutti!

14 commenti:

Piero P. ha detto...

ciao Silvia, mi sembra interessante anche il tuo blog, lo leggerò appena riesco.
Ciao dalla Città delle maschere.

Arthur ha detto...

Chissà. Io Walt Disney lo apprezzo fino ad un certo punto.

MaryA ha detto...

Wow, secondo "voci di corridoio" Walt Disney era un folle, geniale ma folle...l'ho sempre detto che le due cose vanno a braccetto :b

Interessante intervento sisisisisisisi

Baci

scrittrice75 ha detto...

il tuo blog è davvero interessante... io amo i film della Walt disney, comunque a mio avviso un genio.. ciao da angela

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Walt Disney va considerato un genio. Quanta gente si è arricchita con le sue intuizioni!!!

Un saluto, Virgilio

Lieve ha detto...

La Disney ha accompagnato un po' l'infanzia di tutti noi..molte cose le apprezzo tutt'ora ;)
Walt secondo me doveva essere un tipo simpatico o.0

L ha detto...

Passato per un saluto collettivo a te e Michele.

Ciao,
L.

L ha detto...

PS: peccato che nei film Disney si mettono a cantare. Mi impedisce di vederli.

Ciao,
L.

Pellescura ha detto...

Interessante

Silvia ha detto...

Un saluto veloce a tutti...Presto sarò più presente! :)

Buon fine settimana...

scrittrice75 ha detto...

ciao Silvia.. ti ho linkata.. grazie per il tuo commento.. un saluto da angela

ASTERIX ha detto...

ciao inanzitutto complimenti x il tuo blog interessante se vuoi possiamo scambiarci i link anche se il nostro non tratta il tuo genere
asterix and team
www.dixdipcpervoi.blogpot.com

Silvia ha detto...

Grazie Asterix benvenuto :)

A presto!

Emma ha detto...

You write very well.