giovedì 27 marzo 2008

Ludoteca...io, Emanuela e Ter (L) esa, che carina!!!











Novecento

“Una volta chiesi a Novecento a cosa diavolo pensava, mentre suonava, e cosa guardava, sempre fisso davanti a sé, e insomma dove finiva, con la testa, mentre le mani gli andavano avanti e indietro sui tasti. E lui mi disse: "Oggi son finito in un paese bellissimo, le donne avevano i capelli profumati, c'era luce dappertutto ed era pieno di tigri".
Viaggiava, lui.
E ogni volta finiva in un posto diverso: nel cen­tro di Londra, su un treno in mezzo alla campagna, su una montagna così alta che la neve ti arrivava alla pancia, nella chiesa più grande del mondo, a conta­re le colonne e guardare in faccia i crocefissi. Viaggiava. Era difficile capire cosa mai potesse saperne lui di chiese, e di neve, e di tigri e... voglio dire, non c'era mai sceso, da quella nave, proprio mai, non era una palla, era tutto vero. Mai sceso. Eppure, era come se le avesse viste, tutte quelle cose. Novecento era uno che se tu gli dicevi "Una volta son stato a Parigi" , lui ti chiedeva se avevi visto i giardini tal dei tali, e se avevi mangiato in quel dato posto, sapeva tutto, ti diceva" Quello che a me piace, laggiù, è aspettare il tramonto andando avanti e indietro sul Pont Neuf, e quando passano le chiatte, fermarmi e guardarle da sopra, e salutare con la mano".
"Novecento, ci sei mai stato a Parigi, tu?"
“No”(…)
Potevi pensare che era matto. Ma non era così semplice. Quando uno ti racconta con assoluta esat­tezza che odore c’è in Bertham Street, d'estate,quando ha appena smesso di piovere, non puoi pensare che è matto per la sola stupida ragione che in Bertham Street, lui, non c'è mai stato. Negli oc­chi di qualcuno, nelle parole di qualcuno, lui, quel­l'aria, l'aveva respirata davvero.. A modo suo: ma davvero. Il mondo, magari, non l'aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui, su quella nave, lo spiava. E gli rubava l'anima.
In questo era un genio, niente da dire. Sapeva ascoltare. E sapeva leggere. Non i libri, quelli son buoni tutti,sapeva leggere la gente. I segni che la gente si porta addosso: posti, rumori, odori, la loro terra, la loro storia... Tutta scritta, addosso. Lui leg­geva, e con cura infinita, catalogava, sistemava, ordi­nava... Ogni giorno aggiungeva un piccolo pezzo a quella immensa mappa che stava disegnandosi nella testa, immensa, la mappa del mondo, del mondo in­tero, da un capo all' altro, città enormi e angoli di bar, lunghi fiumi, pozzanghere, aerei, leoni, una mappa meravigliosa. Ci viaggiava sopra da dio, poi, mentre le dita gli scivolavano sui tasti, accarezzandole curve di un ragtime.”

Alessandro Baricco

martedì 25 marzo 2008

Pasquetta!


Ieri più che una Pasquetta è stato un tour de force!
Da premettere che mi sono svegliata con il sole e gli uccellini e dopo neanche un paio d'ore è addirittura sceso qualche fiocco di neve...
Fortunatamente non c'eravamo organizzati all'esterno dopo aver visto il tempo malvagio degli ultimi giorni.
Tante cose buone da mangiare e del buon vino ci hanno accompagnati per l'intera giornata.
Le fragole con il limone e la panna erano deliziose. Come anche il dolce ed il limoncello.
Tra discusioni sui più svariati argomenti, musica e risate il tempo è volato.
Così anche queste feste sono andate...E per alcuni versi è meglio.

venerdì 21 marzo 2008

E' Primavera...


Holi Festival/Festival of Colours


La mia stagione preferita è arrivata anche quest'anno...
Anche l'aria ha un altro profumo, le giornate si allungano, è tutto più colorato, non è nè troppo caldo nè troppo freddo... ed io gioisco anche solo prendendo un caffè sul terrazzo di casa mentre il mio gatto si rotola al sole.
Tra non molto papà tornerà a dedicarsi al giardinaggio, il suo passatempo preferito da qualche anno, e riempirà tutta casa di fiori e piante bellissime!
Non vedo l'ora di poter godere dei bellismi tramonti che travolgono la bella Siena...

giovedì 20 marzo 2008

Gomorra Tour



Video realizzato da Pietro Verzina (mio amico/ex coinquilino) ...Grande!

lunedì 17 marzo 2008

Scartoffie...Uffa!!!


Mi sto preparando mentalmente per la giornata di domani.
Mi aspettano due ricevimenti e l'odissea in segreteria! Già...La segreteria che stress! Odio la burocrazia e le scartoffie, mi fanno impazzire!!!
In più devo ammettere che ormai non sono proprio più abituata al traffico ed al caos di Napoli, domani sera sarò distrutta...Spero almeno di riuscire a risolvere parte delle faccende.
Vi farò sapere...
Anche se non credo nei miracoli, ho il presentimento che ci sarà qualche intoppo.
Non sono pessimista, sono realista perchè è veramente raro uscire dalla segreteria dell'Orientale sereni, rilassati e soddisfatti.
Vedremo.
Per fortuna verso ora di pranzo avrò qualche ora di buco per salutare qualche amica che non vedo da un pò :D
Buon inizio settimana a tutti!

sabato 15 marzo 2008

mercoledì 12 marzo 2008

Per quanto sta in te



E se non puoi la vita che desideri
cerca almeno questo
per quanto sta in te: non sciuparla
nel troppo commercio con la gente
con troppe parole e in un viavai frenetico.

Non sciuparla portandola in giro
in balía del quotidiano
gioco balordo degli incontri
e degli inviti,
fino a farne una stucchevole estranea.

Konstantinos Kavafis



martedì 11 marzo 2008

Domenica sera ho visto il film "Jumper", non mi è piaciuto affatto ma mi ha fatto pensare a come sarebbe bello potersi teletrasportare in qualsiasi luogo solamente con la forza del pensiero...Potrei andare a fare colazione a Pisa con Maria Assunta, tornare a casa e studiare e poi andare a pranzo a Siena dal mio Michele, sicuramente sarei sempre lì :D ...Tornare a rimettermi sui libri e prima di cena passare a salutare nonna in Canada! Fare una capatina ogni tanto da Marisina, Daniela, Pasquale e Fortunato a Napoli e naturalmente visitare i posti più belli del mondo...Credo che si altererebbero sicuramente gli equilibri,non sarei più rintracciabile da nessuno!!!
Beh...Inutile preoccuparsi è solo un bel sogno.

giovedì 6 marzo 2008

Rieccomi!!!


Finalmente risolti i problemi con internet sono di nuovo qui!
Nell'ultimo mesetto non ho fatto un gran che...Poca voglia di rimettere la testa sui libri con le invitanti giornate pre-primaverili degli ultimi tempi.
Domenica ho trascorso una divertente e rilassante giornata con mio fratello e degli amici, abbiamo mangiato tantissimo anche se la torta al cioccolato, se pur mangiabile, ha deluso un pò. Eh sì....avrei dovuto bagnare il Pan di spagna.
A fine giornata ho fatto anche un giretto nella simpaticissima 500 di un'amica, Emanuela, che sfizio!
Molte serate passate nel rifugio/garage a vedere qualche bel film con il proiettore di Ivan oppure a giocare ad UNO...Che risate!
A proposito il film di Tim Burton "Sweeney Todd, il Diabolico Barbiere di Fleet Street" é da vedere, mi é piaciuta soprattutto la scenografia ed i costumi, fantastici! Per non parlare del ribrezzo provato nell'immaginare l'odore ed il sapore dei pasticci di carne umana! BLA!!!

Cercando di ritrovare la concentrazione al massimo aspetto con ansia di rivedere Michele e passare un bel pò di tempo insieme...

A presto!