venerdì 30 novembre 2007

lunedì 26 novembre 2007

Una buonanotte a tutti...

...Purtroppo non ho avuto molto tempo e non ho neanche molto da raccontare ma credo che una bella "Ninnananna" come questa possa far piacere...
La stavo ascoltando prima di andare a dormire.
Domani mi aspetta un'altra lunga giornata!

Camminavo vicino alle rive del fiume
nella brezza fresca
degli ultimi giorni d'inverno
e nell'aria andava una vecchia canzone
e la marea danzava correndo verso il mare
A volte i viaggiatori si fermano stanchi
e riposano un poco
in compagnia di qualche straniero
chissà dove ti addormenterai stasera
e chissà come ascolterai questa canzone
Forse ti stai cullando al suono di un treno,
inseguendo il ragazzo gitano
con lo zaino sotto il violino
e se sei persa
in qualche fredda terra straniera
ti mando una ninnananna
per sentirti più vicina
Un giorno, guidati da stelle sicure
ci ritroveremo
in qualche angolo di mondo lontano,
nei bassifondi, tra i musicisti e gli sbandati
o sui sentieri dove corrono le fate
E prego qualche Dio dei viaggiatori
che tu abbia due soldi in tasca
da spendere stasera
e qualcuno nel letto
per scaldare via l'inverno
e un angelo bianco
seduto vicino alla finestra


Modena City Ramblers

mercoledì 21 novembre 2007

Vauro Senesi


"Quando sei testimone diretto di un dramma ti si trapiantano inevitabilmente dei sentimenti forti come l'indignazione, che chiamerei più volgarmente incazzatura, un grande senso d'impotenza e la voglia di contrastare la mole di menzogne e di ipocrisie che cancella la verità, che la seppellisce come i bulldozer israeliani seppelliscono le case palestinesi.
Io lo faccio con le armi che ho..."



Vauro Senesi "Palestina su Carta"-Kufia-Il manifesto
( intervista di Guido Piccoli )

domenica 18 novembre 2007

venerdì 16 novembre 2007

Quarto Concilio Ecumenico Lateranense

Data: 1215
Accettato da: Chiesa Cattolica
Concilio precedente: Concilio Lateranense III
Concilio successivo: Concilio di Lione I
Convocato da: Papa Innocenzo III
Presieduto da: Papa Innocenzo III
Partecipanti: 71 patriarchi e metropoli, 412 vescovi, 900 abati e priori
Argomenti in discussione: Crociate, Lotta per le investiture
Documenti e pronunciamenti: settanta decreti papali, transustanziazione , primato pontificio, condotta del clero, confessione almeno una volta all'anno, Quinta crociata

Il Concilio Lateranense IV fu il dodicesimo concilio ecumenico della Chiesa, il quinto celebrato dopo lo scisma d'oriente.
Fu convocato a Roma da papa Innocenzo III con la bolla Vineam Domini Sabaoth, emanata il 19 aprile 1213. Vi prese parte un numero eccezionale di prelati (i patriarchi di Gerusalemme e Costantinopoli e i rappresentanti di quelli di Antiochia ed Alessandria, oltre 400 tra vescovi e arcivescovi, circa 900 tra abati e badesse) e, cosa mai verificatasi in precedenza, i rappresentanti laici di Enrico, imperatore latino d'Oriente, Federico II, sovrano del Sacro romano impero, quelli dei re di Francia, Aragona, Inghilterra, Ungheria, Gerusalemme e Cipro e delle città lombarde.
Fu il papa stesso ad aprire i lavori del Concilio con un’accorata allocuzione introduttiva pronunciata l’11 novembre 1215: il 30 novembre dello stesso anno, nel corso della III sessione del Concilio, Innocenzo III presentò settanta canoni, già formulati, che i padri conciliari dovettero limitarsi ad approvare. Per il numero e la rilevanza delle decisioni sia di carattere dogmatico che disciplinare che vi vennero prese, è da considerare uno dei più importanti della storia della Chiesa:

-Venne ribadita la fede cattolica in Dio eterno e onnipotente, unico e in tre persone consustanziali, Padre, Figlio e Spirito Santo: il Padre non deriva da alcuno, il Figlio dal solo Padre, lo Spirito Santo da entrambi; venne introdotta l'espressione transustanziazione per indicare e definire il mistero eucaristico;
-Vennero condannate come eretiche le dottrine di Gioacchino da Fiore (di cui era in corso il processo di beatificazione), dei Catari, dei Valdesi: la repressione dell'eresia, affidata ai Vescovi e ai tribunali dell’inquisizione da loro dipendenti, venne elevata a legge generale della Chiesa;
-Fu stabilito il primato papale e l'ordine delle sedi patriarcali: patriarca di Costantinopoli (che al tempo era patriarcato di rito latino), patriarca di Alessandria, patriarca di Antiochia, patriarca di Gerusalemme;
-Venne data un’organizzazione più omogenea alla vita religiosa: gli ordini religiosi vennero invitati ad uniformare le Regole che governavano le loro comunità e venne loro imposto di istituire e riunire dei Capitoli Generali, sul modello di quello dei monaci di Citeaux. Inoltre, venne proibita l'adozione di nuove regole e la creazione di nuovi ordini;
-Ai chierici venne proibito il concubinato e ribadito l'obbligo al celibato; venne loro vietato di assistere a spettacoli di mimi e giullari, la caccia, l’ubriachezza, il gioco d’azzardo e l’esercizio della professione medica (che prevedeva di versare il sangue); si ribadì la condanna della Simonia;
-Si impose ai fedeli la confessione e la comunione annuale (il Precetto pasquale);
-Venne ribadita l'impossibilità per un laico di assegnare cariche religiose e venne proibito al potere secolare di imporre tasse al clero;
-Venne fissato al quarto grado di parentela il limite oltre il quale i consanguinei non potevano sposarsi;
-Venne stabilito come dovevano essere pagate le tasse al clero
-Si impose agli ebrei ed agli islamici che abitavano nelle città di indossare dei segni di riconoscimento.

Il concilio si concluse con la proposta del 14 dicembre 1215 di una nuova crociata in Terra Santa contro i musulmani: venne concessa l'indulgenza plenaria non solo a chi avrebbe combattuto, ma anche a quanti avessero solo finanziato le spedizioni. Innocenzo III morì pochi mesi dopo, pertanto la quinta crociata venne organizzata dal suo successore, Onorio III.
Questo concilio segna l'inizio di una nuova epoca nella storia della Chiesa cattolica, all'insegna del centralismo amministrativo e giuridico incentrato sul vescovo di Roma, dell'uniformazione al modello romano e dell'intransigenza verso le diversità di culto e liturgia, di opinione, cultura e religione.

da Wikipedia


Perdonatemi ma non ho saputo resitere...
Sono giorni che continuo a studiare sta roba e la meschinità e le sporche e subdole manovre della Chiesa per arrivare al potere, suo unico scopo nascosto dietro motivazioni religiose, non smettono mai di stupirmi.
Grazie al "grande" papa Innocenzo III, dopo il IV Concilio, iniziò un processo secondo il quale gli ebrei furono ripetutamente oggetto di provvedimenti di espulsione ovunque,( il segno di riconoscimento serviva ad additare i "diversi" per sconsigliare di frequentarli). In seguito furono massacrati a migliaia ed i sopravvissuti dovettero convertirsi per avere salva la vita.
Senza parlare di ciò che questa povera gente ha dovuto patire in seguito per tutto il corso della storia...
Bah!Roba da pazzi!!!

Sapevate che Babbo Natale era "verde" e non "rosso" ?!


Il Natale è sempre più vicino...
Oggi sta pure nevicando, che bello!!!
Per rimanere in tema ho pensato di dedicare questo post ad un grande personaggio, soprattutto dopo aver avuto una notizia davvero sconcertante, forse un pò in ritardo...

"Il rosso" non è il vero colore di Babbo Natale!!!

Da Wikipedia:
"Il personaggio che attualmente è noto come Santa Claus nel mondo anglosassone riunisce le rappresentazioni premoderne del portatore di doni, di ispirazione religiosa o popolare con un Babbo Natale britannico preesistente. Quest'ultimo risale almeno al XVII secolo , e ne sono rimaste delle illustrazioni d'epoca in cui è rappresentato come un signore barbuto e corpulento, vestito di un mantello verde lungo fino ai piedi e ornato di pelliccia. Rappresentava lo spirito della bontà del Natale, e si trova nel Canto di Natale di Charles Dickens sotto il nome di Spettro del Natale presente."

"Le immagini di Santa Claus si sono ulteriormente fissate nell'immaginario collettivo grazie al suo uso nelle pubblicità natalizie della Coca-Cola, realizzate da Haddon Sundblom. La popolarità di tale immagine ha fatto sì che si diffondessero varie leggende urbane che attribuivano alla Coca-Cola l'invenzione stessa di Santa Claus. È, peraltro, vero che l'immagine della Coca-Cola e quella di Santa Claus sono sempre state molto vicine poiche' pur non inventandolo viene comunemente rappresentato con i colori bianco e rosso cioè come una lattina di Coca-Cola..."

sabato 10 novembre 2007

"Utile e Dilettevole"

Presto dovrò sostenere l'esame di Analisi dell'Opera Multimediale...
Oggi, grazie al caro Michele mi sono arrivati, via posta, due dei tre libri che dovrò studiare per sostenerlo.
Non sono mai stata così impaziente di iniziare a preparami, il programma sembra davvero interessante.

Un testo è "In Un Batter D'Occhi" di Walter Murch (una prospettivasul montaggio cinematografico nell'era digitale-Prefazione di Francis Ford Coppola), l'altro "Walt Disney Prima Stella a Sinistra" di Mariuccia Ciotta.

Vado pazza per i film ed i cartoni animati della Disney!!!Anni fa ho avuto la fortuna di vedere a Roma una mostra dedicata a lui.Da piccola sognavo addirittura di diventare una disegnatrice di cartoni animati.
Sarà bello leggere la sua biografia e scoprire l'uomo che c'è dietro alle magnifiche creazioni che mi hanno fatto tanto sognare.

Spero tanto che le mie aspettative verranno soddisfatte.








giovedì 8 novembre 2007

Una Coppia "Pazzesca"!


Dopo aver visto il film La Caduta (Der Untergang) di Oliver Hirschbiegel non potevo non dedicare un post a questi due folli...


Back home

Ieri, durante il viaggio/odissea sulla "Molise Trasporti" Firenze-Campobasso (partenza alle ore 16 circa da Siena, arrivo a Bojano alle 23), ho avuto la fortuna di assistere ad uno dei più bei tramonti visti in tutta la mia vita,sul Lago Trasimeno.
Dopo una settimana da sogno colma di coccole, cibo e vino ottimi e passeggiate indimenticabili (i colori autunnali sono un qualcosa di veramente eccezionale), ho ricaricato al massimo le pile per dedicarmi allo studio fino a Natale...
Speriamo di mettere a frutto più di qualcosa!