lunedì 7 aprile 2008

La double vie de Véronique...Che Film!


Ieri sera ho finalmente visto quest'altra bellissima opera del grande Krzysztof Kieslowski.
Emozionante come sempre, con la superlativa musica di Preisner poi...Ed una sempre fantastica Irène Jacob.

12 commenti:

L ha detto...

Scusa l'ignoranza...ma di cosa parla?

Silvia ha detto...

Il film inizia raccontando la vita di Veronika, una ragazza di Cracovia, appassionata per il canto che per questo lascia addirittura il suo amore e muore per problemi cardiaci sul palcoscenico...Le vicende, poi, si spostano in Francia dove vive un'altra Veronique identica(l'attrice è sempre Irene Jacob, nella foto).
Lei però al contario della prima rinuncia a cantare poichè le potrebbe essere fatale (sempre per la stessa malformazione al cuore) e si rifugia nell'amore...

Detto così però non rende molto. Dovresti vederlo!
La sceneggiatura, le inquadrature, la musica, ogni singolo particolare, sono spettacolari...

Se non l'hai già fatto, vedi anche la Trilogia dei colori: Film Blu, Film Bianco (il mio preferito), Film Rosso, sempre di Kieslowski.

Ciao L! =)

aldievel ha detto...

=D mi fa piacere che ti sia piaciuto!

Un bacione!

Silvia ha detto...

@aldievel: infatti grazie dei tuoi consigli sempre molto preziosi ;D

Bacetti!

L ha detto...

Grazie della info. Sono un tipo da film con scazzottate, spari, botti e mortaretti, però, visto la tua descrizione entusiasta, me lo procurerò.

Grazie e a presto!

Ciao,
L.

Silvia ha detto...

@L: di niente! Bene...Se lo vedrai fammi sapere il tuo parere =)

L ha detto...

(se lo scarico commetto sacrilegio?)

Ciao,
L.

Silvia ha detto...

@L: Ma che Sacrilegio!
Anche io l'ho scaricato ;)

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Che dici, tra "Altrimenti ci arrabbiamo" con Bud Spencer e Kieslowsky il passo sarà troppo lungo?!

O mi conviene provare?

Ciao, Virgilio

Silvia ha detto...

@Virgilio: Tentar non nuoce! :)

Pellescura ha detto...

Lo scarico pure io e poi ti dico.

indierocker ha detto...

virgilio rospigliosi lo conosco, lo incontro sempre nel blog di simona! eppure giro molto poco... ...allora, la teoria dei sei gradi di separazione è vera...