giovedì 10 gennaio 2008

Come le Viole...


Le vacanze, anche un pò prolungate, sono finite.
Si sono concluse con una bella mostra, con catalogo in regalo, ed una bella serata a taralli e vino...
Le abbuffate che mi aspettavo alla fine si sono ridotte al Natale, sfortuna ha voluto che il primo giorno dell'anno avessi la febbre, anche abbastanza alta. E' stato comunque un accogliente e tenero Capodanno...Meglio di quanto potessi aspettarmi!
Ho avuto anche il piacere di rincontrare una cara amica per caso, in un negozietto, il destino non smette mai di stupire!
Ieri, altra sorpresa, ho rivisto quel simpaticone di Pasquale e la mia fedele compagna di lunghe passeggiate estive in bicicletta, Sascya.
Maria Assunta è tornata a Pisa.
Le vere amicizie non si dimenticano.
Per il resto tutto scorre.
Mio fratello mi fa impazzire, di tanto in tanto, anche se gli voglio sempre tanto bene.
Ho ricominciato a studiare per i prossimi esami e ripreso la solita routine.

Michele è tornato nella sua Siena.

Vi lascio con un paio di versi della canzone di un certo Peppino Gagliardi-Sanremo 1972 che ho conosciuto grazie all'interpretazione di Giuliano Palma:

"...Come le viole anche tu ritornerai La primavera con te riporterai..."

Un affettuoso saluto a tutti!

2 commenti:

Silvia ha detto...

Jonathan Guaitamacchi-
Greater London 2006

aldievel ha detto...

:) Buono studio...
Un bacione